Logo - Tutto Gare
Studio Amica Tutto Gare Software per la gestione interamente telematica delle gare d'appalto


Sblocca Cantieri e Codice dei contratti: le modifiche apportate dal Senato

Sblocca Cantieri e Codice dei contratti: le modifiche apportate dal Senato
Logo - Tutto Gare
Logo - Tutto Gare
07
GIU 19

Con l'approvazione del Senato (142 voti favorevoli, 94 contrari e 17 astensioni) del ddl di conversione del Decreto-Legge 18 aprile 2019, n. 32 (c.d. Decreto Sblocca Cantieri) si chiude la prima fase della modifica del D.Lgs. n. 50/2016 (c.d. Codice dei contratti pubblici) che dovrebbe terminare con il voto di fiducia della Camera nei prossimi giorni.

Una prima fase molto complicata e caotica (leggi articolo) che ha visto il Senato modificare profondamente il testo del decreto legge, con emendamenti presentati, ritirati, respinti e poi modificati, e un testo che si è tentato di ricostruire (leggi articolo) con non poche difficoltà. Alla fine l'accordo M5S-Lega si è trovato alla luce delle più classiche delle mediazioni che hanno visto vincitori tutti gli esponenti delle due fazioni che si sono ritrovate in un testo che sospende ma non sospende tutto, che modifica ma che mantiene in parte gli iniziali intendimenti.

Confermata la sospensione a titolo sperimentale e fino al 31 dicembre 2020 delle disposizioni che riguardano:

Altre norme sperimentali previste fino al 31 dicembre 2020 riguardano:

Confermate anche le modifiche alla disciplina prevista per il subappalto con l'aumento della soglia ad un massimo del 40% dell'importo complessivo del contratto di lavori, servizi o forniture, e la sospensione dell'obbligo di indicare la terna di subappaltatori in sede di offerta.

Novità anche per l'affidamento dei contratti sottosoglia con la modifica dell'art. 36 del Codice che adesso prevede:

Viene previsto che i requisiti minimi per lo svolgimento della progettazione oggetto del contratto siano previsti nei documenti di gara; detti requisiti devono essere posseduti dalle imprese attestate per prestazioni di sola costruzione attraverso un progettista raggruppato o indicato in sede di offerta, in grado di dimostrarli; le imprese attestate per prestazioni di progettazione e costruzione documentano i requisiti per lo svolgimento della progettazione esecutiva laddove i predetti requisiti non siano dimostrati dal proprio staff di progettazione.

Nei casi in cui in cui l'operatore economico si avvalga di uno o più soggetti qualificati alla realizzazione del progetto, la stazione appaltante indica nei documenti di gara lemodalità per la corresponsione diretta al progettista della quota del compenso corrispondente agli oneri di progettazione indicati espressamente in sede di offerta, al netto del ribasso d'asta, previa approvazione del progetto e previa presentazione dei relativi documenti fiscali del progettista indicato o raggruppato.

A cura di Redazione LavoriPubblici.it del 07/06/2019 


Richiedi un contatto

Compila il form per essere ricontatto da uno dei nostri esperti

Informativa sul trattamento dei dati personali (Regolamento UE 2016/679)
Gentile utente, ti informiamo che i dati personali da te gentilmente forniti nel form elettronico saranno trattati elettronicamente dal titolare del trattamento, Studio Amica società cooperativa, e da nostro personale incaricato al solo scopo di: riscontrare le vs. richieste di informazioni; Tali dati non saranno diffusi né comunicati a terzi e, in ogni caso, il trattamento avverrà con modalità idonee a garantirne la sicurezza e la riservatezza. Subito dopo il riscontro alle vs. richieste saranno immediatamente cancellati. In ogni caso potrai esercitare i diritti previsti dagli artt. 15-22 del Regolamento UE 2016/679 ai recapiti indicati nella nostra privacy policy; Studio Amica assicura che il presente trattamento dei dati personali si svolge nel rispetto dei diritti e delle libertà fondamentali, nonché della dignità dell’interessato, con particolare riferimento alla riservatezza, all’identità personale e al diritto alla protezione dei dati personali. Per maggiori informazioni sul trattamento dei dati potete consultare la Privacy Policy del sito.

Dichiaro di aver preso visione dell’informativa
Certiquality
ISO 9001:2008
Certificato n. IT 39144
Certiquality
ISO 27001:2014
Certificato n. 20856


Recapiti Telefonici

+(39) 0831 63 50 05
fax +(39) 0831 68 12 15
Indirizzo

Studio Amica
Via Giordano, 56
72025 San Donaci (BR)

Sito internet

info@studioamica.it
info@pec.studioamica.it
www.studioamica.it

Privacy Policy | Cookie Policy